News

Oren Ambarchi & Massimo Pupillo

14/04/2015


Oren Ambarchi & Massimo Pupillo

Oren Ambarchi (Sun O)))) (Australia) & Massimo Pupillo (Zu) (Italia) Duo

HANDMAD(e)S FESTIVAL 

parte 2 giorno 1
 
CASA DELLA CULTURA - VILLA DE SANCTIS 
Via Casilina 665 - Roma
 
mercoledì 22 aprile
 
live
Oren Ambarchi (Sun O)))) (Australia) & Massimo Pupillo (Zu) (Italia) Duo
 
proiezione
Until The Light Takes Us (A. Aites - A. Ewell, 2009 - USA - Original - ENG Sub)
 
incontro 
DIY & CINEMA
 
dalle 17 alle 24
ingresso gratuito
 
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
 
ore 17
incontro
DIY & CINEMA
 
ore 20
UNTIL THE LIGHT TAKES US (A. Aites - A. Ewell, 2009 - USA - Original - ENG Sub)
Documentario sul Black Metal norvegese: nascita del movimento, cultura e leggende legate a questa controversa scena musicale!
 
ore 21:30
live
Oren Ambarchi (Sun O)))) (Australia) & Massimo Pupillo (Zu) (Italia) Duo
 
Il duo composto da Massimo Pupillo & Oren Ambarchi si forma nel 2009 dopo alcuni concerti in un trio in cui figurava anche Stephen O ' Malley dei Sunn o))).
Dopo alcune date insieme decidono di registrare un album la cui uscita è prevista a Marzo 2015 su Subsound Records.
La formula del duo offre una libertà ed una vastità di suono in cui diviene molto facile lasciar sbocciare tutte le influenze che il duo si porta dietro, dall' ambient music al drone, al kraut rock, a ritmiche dritte e coinvolgenti, con una gamma di colori molto vasta che vanno dal basso ed elettronica analogica alle chitarre trattate fino alla batteria,
 
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
 
Massimo Pupillo è il bassista degli Zu. Ha suonato circa 2000 concerti in tutto il mondo in circa 15 anni di attività
Collaborazioni con Mike Patton, Thurston Moore, Stephen O Malley, Katia Labeque, Peter Brotzmann, David Tibet, e moltissimi altri.
Oren Ambarchi è un pioniere della musica ambient e drone proveniente da Melbourne, Australia. È stato membro dei Sunn O))) , suona regolarmente con Jim O Rourke, Keiji Haino, e Stephen O Malley.
 
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
 
Nella suggestiva location della Casa Della Cultura all’interno del parco di Villa De Sanctis cinque giorni dedicati alla cultura D.I.Y. (do it yourself) vissuta e raccontata nelle sue molteplici declinazioni.
Il festival HANDMAD(e)S approfondisce e divulga in maniera diretta le storie ma soprattutto le forme attuali dell’autoproduzione culturale: lo fa attraverso workshop, incontri, tavole rotonde, concerti, performance, installazioni e proiezioni cinematografiche.
 
HANDMAD(e)S, promosso dal Circolo Culturale DalVerme Circolo, realizzato con il contributo della Regione Lazio, del Comune di Roma e del Municipio V sarà un festival dinamico, ad ingresso gratuito.
 
Il D.I.Y. sigla nata all’interno della cultura punk ad indicare una vera e propria etica antagonista in opposizione alle logiche di distribuzione e produzione del mercato editoriale e discografico dell'epoca, ha successivamente invaso, con declinazioni differenti e legate anche alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, tutti i campi culturali ed artistici. Il do it yourself è una scelta creativa che permette di seguire per intero la produzione e la distribuzione delle proprie opere, anche grazie a forme di collaborazione e socialità alternativa. Dunque una rivendicazione di autonomia artistica ed un modo di comunicazione diretta delle proprie idee. Questo è il filo conduttore di HANDMAD(e)S, festival che coinvolge e da spazio a quelle realtà artistiche che portano avanti esperienze produttive indipendenti.